Aquileia

Mostre: Occidentalismo, modernità e arte nei kimono

Così come alla fine dello scorso secolo il Giapponismo era deflagrato in tutta Europa, influenzando una parte significativa della produzione artistica, all'inizio del Novecento il gusto occidentale esplode in Giappone. E questa ventata di novità investe anche il capo-simbolo della tradizione: il kimono. Ai motivi classici si affiancano disegni dunque colorati che richiamano il Cubismo, il Futurismo e altre correnti artistiche europee. Ecco il senso della mostra intitolata Occidentalismo - Modernità e arte occidentale nei kimono, in programma dal 21 novembre al 17 marzo 2019 nel Museo della Moda e delle Arti Applicate a Borgo Castello, Gorizia. A cura di Raffaella Sgubin, Lydia Manavello e Roberta Orsi Landini, la rassegna espone 40 kimono d'epoca, prodotti in Giappone tra il 1900 e gli anni '40, che riflettono la volontà imperiale di occidentalizzare il Paese. C'è anche un kimono che celebra il patto tripartito Roma-Berlino-Tokyo (1940) dove la bandiera italiana è seminascosta nelle cuciture.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie