Aquileia

Sissa inaugura 40/o anno accademico con Giordano e Giudice

"Che la nostra Scuola, rimanendo fedele allo spirito che ne ha fatto muovere i primi passi, rimanga sempre giovane, brillante, creativa, capace di esplorare nuove direzioni e cogliere nuove sfide. Così è stato in passato e così dovrà essere in futuro". E' l'augurio del direttore della Sissa, Stefano Ruffo, inaugurando l'anno accademico, che cade in occasione del 40/o anno di vita. Un periodo in cui, è stato spiegato, sono stati laureati più di 1700 studenti, molti dei quali provenienti dall' estero. Sono intervenuti anche lo scrittore ed ex fisico Paolo Giordano e, con una lectio magistralis sui buchi neri, il capo dipartimento Fisica teorica del Cern di Ginevra, Gian Francesco Giudice. Giordano ha invitato gli scienziati a costruirsi una coscienza, a non essere distanti dalla vita di tutti i giorni, e citando Oppenheimer, dall'"essere-umano-in-generale". Giudice, invece, ha parlato di buchi neri, materia "che coinvolge tantissimi settori di studio e che illustra lo spirito della fisica".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie